Per me si va ne la region dolente…

20 10 2008

Ciao a tutti,

Dopo il Pisa Book Festival, ho avuto occasione di vedere anche un’altra fiera di Libri, “esponilibro” a Reggio Calabria.

Ahimè, mi piacerebbe poter dire cose belle della mia regione, invece mi ritrovo ancora una volta a constatare che per l’ennesima volta, in Calabria, la disorganizzazione ci differenzia in peggio rispetto alle altre regioni.

L’organizzazione di questa fiera è stata davvero scadente per vari motivi.

Pubbicità inesistente: siamo arrivati alla stazione, e andando verso la fiera a piedi, abbiamo notato che in tutta la città non c’erano manifesti di nessun genere, solo uno, esattamente all’ingresso della fiera (e per giunta con gli orari sbagliati).

Poche case editrici: Io non pretendevo le 200 di Pisa, ma neanche le 20 di Reggio Calabria! Oltretutto gli stand erano attaccati, e i nomi delle case editrici poco evidenti, il che creava una certa confusione nei visitatori. Personalmente ad un certo punto mi sono ritrovato a pensare: “Ma da chi sto comprando???”.

Pubblico assente: vista la NON pubblicità dell’evento, c’erano pochissime persone, e la maggior parte solo grazie a visite organizzate da scuole elementari e medie. Inoltre, visto che sia nei manifesti (che non c’erano), che sul sito ufficiale, l’orario del primo giorno di fiera era sbagliato, le case editrici lo hanno passato a rigirarsi i pollici, chiedendosi dove fossero finiti i visitatori.

Come dicevo all’inizio, mi piacerebbe poter dire solo cose belle della mia regione, per questo motivo i miei prossimi post che parleranno della Calabria, saranno incentrati solo su: mare, montagna, bel tempo e cibo.

Maurizio

Annunci